Manifesto – English

Posted on feb 6, 2015 in Architettura e Urbanistica, Caffé filosofico, Cinema, Eventi, Fotografia, Il Re è nudo, In evidenza, Letteratura, Musica, Pittura e Scultura, Recensioni ragionate, Saggi

Manifesto –  English

For a possible Renaissance     What is it that allows the annual production of commodities to grow, increasing the consumption of natural resources and energy, polluting emissions, green house gas emissions and waste? Technological innovations aimed at increasing productivity. Innovative machinery which over a period of time allows to produce more and more whilst  reducing the incidence of human labour on added cost.   What is it that continues to reduce the time span natural resources spend as commodities before becoming waste? Technological innovations and restyling aimed at...

Read More

Lettera Seminario – ITALIANO

Posted on feb 6, 2015 in Architettura e Urbanistica, Caffé filosofico, Cinema, Eventi, Fotografia, Il Re è nudo, In evidenza, Letteratura, Musica, Pittura e Scultura, Recensioni ragionate, Saggi

Lettera Seminario – ITALIANO

Primeglio,  4/12/2014 Cari amici,   grazie alle riflessioni e ai contributi pubblicati in questi anni nel sito www.artedecrescita.it, abbiamo maturato la convinzione che sia ormai giunto il momento di cominciare ad elaborare un antidoto concreto all’ideologia nuovista, secondo cui ogni innovazione è de facto un miglioramento. Il mainstream ha assegnato all’arte il compito di esplorare i confini più avanzati della modernità, fino a rincorrere senza sosta il nuovo che, come l’arcobaleno, si allontana passo dopo passo, perché c’è sempre un «più nuovo» in agguato del nuovo,...

Read More

Manifesto – ITALIANO

Posted on feb 6, 2015 in Architettura e Urbanistica, Caffé filosofico, Cinema, Eventi, Fotografia, Il Re è nudo, In evidenza, Letteratura, Musica, Pittura e Scultura, Saggi

Manifesto – ITALIANO

PER UN RINASCIMENTO POSSIBILE   Cos’è che consente di accrescere la produzione annua di merci e, di conseguenza, incrementa i consumi di risorse naturali e di energia, le emissioni inquinanti, le emissioni climalteranti e i rifiuti? Le innovazioni tecnologiche finalizzate ad accrescere la produttività. I macchinari innovativi che in un dato intervallo di tempo consentono di produrre sempre di più riducendo l’incidenza del lavoro umano sul valore aggiunto. Cos’è che riduce progressivamente gli intervalli di tempo in cui le risorse naturali transitano nello stato di merci...

Read More

Quando Tarkovskij incontrò Calcata

Posted on gen 16, 2015 in Cinema, In evidenza

di Filippo Schillaci   Il viaggio alla ricerca dei luoghi italiani di Tarkovskij mi ha portato a Calcata. È un luogo che egli sfiorò appena, un’inquadratura soltanto, da lontano e dall’alto, preferendole una piazzetta abbandonata della vicina Faleria. Tuttavia quell’inquadratura la volle. Così come di Faleria volle quella parte che lo sviluppo urbanistico (peraltro modesto) aveva emarginato fino a lasciarla andare in rovina, quella parte allora disabitata. E finse che quella piazzetta fosse a ridosso di Calcata. Di un villaggio cioè costruito su una rupe dalle pareti a picco,...

Read More

UN TAPPETO DI FAVILLE E LA PREGHIERA

Posted on ott 31, 2014 in Caffé filosofico, Cinema, Il Re è nudo, In evidenza

UN TAPPETO DI FAVILLE E LA PREGHIERA

(il dominio della tecnica)   di LUCILIO SANTONI Entrate in un cinema commerciale. Mettetevi in ultima fila. Attendete che si spengano le luci e inizi il film. Davanti a voi apparirà un tappeto di faville. Quasi tutti tireranno fuori il telefono e lo terranno in mano mentre si illumina, cambia colore, lampeggia. Il film sarà solo una musica di sottofondo, con immagini che si susseguono alla rinfusa, ogni tanto qualcuno sorride a una battuta, alla stregua di una televisione accesa mentre si fanno altre cose. L’attenzione è rivolta all’oggetto che hanno in mano. Nei primi...

Read More

Quando il critico è di regime

Posted on set 28, 2014 in Caffé filosofico, Cinema, Fotografia, Il Re è nudo, In evidenza

Quando il critico è di regime

Il montaggio invisibile e il culto del mondo-merce  di Filippo Schillaci Il mio primo articolo sul cinema riguardava Andrej Tarkovskij e lo scrissi nel 1994 quando collaboravo con una una rivistina semiaccademica di fotografia. A quel tempo non sapevo nulla di analisi dell’opera cinematografica e dunque cominciai facendo la prima e più ovvia di tutte le cose: tornare a guardare (guardare!) i film. E subito capii che questo semplice approccio mi stava ponendo di fronte a qualcosa di ancora non detto. Lo constatai con grande perplessità perché era lì, evidentissimo, ed era incredibile...

Read More